Rischioso intervento delle volanti della Questura di Arezzo: arrestato pregiudicato bengalese armato di diversi coltelli

1' di lettura 02/01/2021 - Aveva deciso di iniziare l’anno passeggiando per le strade di Chiani scalzo e armato di 5 coltelli e una katana, K.MA.T. 38 anni ,bengalese pregiudicato.

L'uomo aveva attirato l’attenzione dei passanti, che, immediatamente, avevano avvisato la Polizia di Stato, segnalando inoltre in tempo reale, che lo stesso, aveva iniziato a minacciare con i coltelli, una coppia che stava passeggiando insieme al proprio cane.

Sul posto sono giunte prontamente due pattuglie della Squadra Volante opportunamente equipaggiate di giubbotto anti-proiettile, in considerazione della delicata natura dell’intervento che erano chiamati a fronteggiare, e alla vista delle quali il K.M.T. si è dato immediatamente alla fuga nascondendosi all’interno della propria abitazione.

A seguito delle intimazioni degli agenti, il bengalese è uscito di casa gettando a terra i diversi coltelli e, dopo una breve colluttazione (in cui aveva estratto dai pantaloni un ulteriore coltello), veniva bloccato dagli agenti. Durante l'operazione, l'uomo è riuscito comunque a sferrare con la mano libera, un colpo ad uno degli agenti, colpendolo all’altezza dell’addome e provocandogli, fortunatamente, solo la lacerazione del giubbotto antiproiettile. Dopo essere stato definitivamente bloccato, il bengalese veniva accompagnato presso gli Uffici della Questura e tratto in arresto per i reati di tentato omicidio, violenza e resistenza a P.U., porto abusivo di oggetti atti ad offendere e minacce aggravate. Al termine delle formalità di rito è stato condotto presso la locale Casa Circondariale a disposizione dell’A.G.






Questo è un articolo pubblicato il 02-01-2021 alle 11:42 sul giornale del 04 gennaio 2021 - 183 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, arezzo, toscana, articolo, Antonello Staccioli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bHKT