Screening agli studenti e personale del Comune per l’emergenza: la giunta approva l’accordo con la Asl e la mappatura diffusa

2' di lettura 18/11/2020 - “Abbiamo lavorato instancabilmente in questi ultimi giorni alla stesura di un protocollo Comune-Asl che disciplinasse l’impiego di personale dell’amministrazione a sostegno degli operatori dell’azienda sanitaria impegnati nel tracciamento e nell’assistenza alle persone in isolamento e altrettanto per organizzare e coordinare la mappatura diffusa della popolazione.

Oggi, dopo l’approvazione da parte della giunta di entrambe le iniziative, siamo pronti a partire”.

Il sindaco Alessandro Ghinelli annuncia così il via libera allo screening della popolazione studentesca di età compresa tra i 3 e i 14 anni e all’impiego straordinario di personale dell’amministrazione comunale a sostegno dell’attività di tracciamento e assistenza di competenza della Asl, iniziativa, quest’ultima, disciplinata da un protocollo: “il primo in Italia - sottolinea il sindaco - che sigla l’accordo tra Comune e azienda”.

Collaborazione con la Asl, oltre che con la Croce Rossa Italiana, anche per lo screening tramite test sierologico destinato agli 8.500 studenti 3-14 anni di tutte le scuole aretine, comunali, statali e paritarie convenzionate: grazie a un apposito portale - messo gratuitamente a diposizione dalla ditta Lascaux - le famiglie, alle quali saranno forniti a breve tutti i dettagli necessari, potranno prenotare il test per i propri figli in maniera agevole e riservata. “Un’azione preventiva responsabile e di grande importanza - commenta il sindaco - il ‘pungidito’, come comunemente si identifica il sierologico, è un test assolutamente non invasivo e veloce ma che davvero può contribuire in maniera determinante a contrastare la diffusione del virus”.

“Possiamo senza ombra di dubbio affermare che oggi, grazie anche alla piena collaborazione della Asl, abbiamo scritto una pagina nuova che, crediamo, farà scuola - dichiara il vicesindaco e assessore alla sanità Lucia Tanti - quella che stiamo dando è una prova di maturità, responsabilità, concretezza per il raggiungimento di un obiettivo comune: contrastare e sconfiggere il virus per riportare la città alla vita normale che merita”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-11-2020 alle 10:12 sul giornale del 19 novembre 2020 - 186 letture

In questo articolo si parla di attualità, arezzo, comunicato stampa, comune di arezzo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bCsY





logoEV