La replica dell’assessore Francesca Lucherini al consigliere comunale Francesco Romizi

1' di lettura 24/02/2021 - Così l'assessore Francesca Lucherini.

"Una premessa è necessaria: dopo il primo Consiglio Comunale di insediamento di fine ottobre, sono rimasta subito ferma per 25 giorni a causa del Covid. Quando il Piano operativo era in fase avanzata dell’iter. Una volta preso effettivamente possesso dell’incarico ricevuto, dopo metà novembre, ho comunque richiesto, già dalla prima videoconferenza con i progettisti, il massimo impegno possibile per concludere la procedura in capo al Comune entro la fine dell’anno. Sono stata “esaudita” e il 22 dicembre 2020 il piano è stato inviato in Regione. Da quest’ultima - dice Lucherini - abbiamo ricevuto la prima comunicazione intorno al 10 gennaio: la Regione lamentava una carenza di organico a causa della quale, purtroppo, il piano sarebbe stato preso in esame solo a fine marzo. Il governo della Regione mi risulta appartenga alla parte politica del consigliere Romizi".

"Ho scritto una lettera di sollecito, - spiega l'assessore - puntualizzando quanto il piano fosse necessario allo sviluppo economico della città, tanto più in un periodo come quello che stiamo vivendo. E “magicamente” è stato preso in esame. Mercoledì 24 febbraio avremo una videoconferenza preliminare, propedeutica alla Conferenza di servizio convocata per il 4 marzo. Questo è lo stato attuale di una procedura che il consigliere Romizi, vista la sua pluriennale esperienza, può tranquillamente cogliere nei suoi tempi e risvolti. Per l’archivio storico non aggiungo altro a quanto già ampliamente detto e, -conclude l'assessore - vista la situazione, è sicuramente il meglio che si possa fare in così poco tempo".






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-02-2021 alle 10:31 sul giornale del 25 febbraio 2021 - 122 letture

In questo articolo si parla di attualità, arezzo, comunicato stampa, comune di arezzo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bPCJ